Dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) Certificati

La chiarezza che i nostri clienti vogliono

La trasparenza che il nostro settore richiede

Interface è il primo produttore di pavimentazione tessile in Europa a ricevere una Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) verificata da enti terzi.

Questo risultato è il riconoscimento al nostro impegno all’apertura e alla presentazione dei dati sulle prestazioni ambientali che i nostri clienti richiedono per prendere decisioni sulla base di un’informazione completa dei prodotti.

Studio dell’intero ciclo di vita di un prodotto

Gli EPD seguono un processo rigoroso in conformità con gli standard di settore concordati. In aggiunta alla condivisione di quelle che sono ritenute informazioni sul prodotto tipicamente riservate, abbiamo svolto una valutazione dell’intero ciclo di vita (LCA) per i nostri prodotti, in linea con gli standard ISO 14040. Questa valutazione copre tutte le tappe, dall’estrazione delle materie prime fino allo smaltimento o al riciclo al termine della vita utile del prodotto.

GUT, ente che rappresenta il settore della pavimentazione tessile riguardo alle tematiche ambientali in Europa, ha sviluppato una metodologia LCA standard da utilizzare sugli EPD nell’ambito di tutto il settore della pavimentazione tessile in Europa.

L’Institute for the Built Environment (IBU), insieme alle associazioni industriali per il settore della pavimentazione tessile, ha sviluppato le Product Category Rules (PCR) che delineano le informazioni necessarie per un EPD dei ‘Rivestimenti per pavimenti’. L’IBU opera come ente verificatore terzo sia per l’LCA (valutazione del ciclo di vita) che per il processo, nonché garantisce che l’EPD segua lo schema standardizzato dell’IBU.

Un record per le nostre quadrotte modulari in Microtuft

La nostra gamma Flatworks di quadrotte modulari in Microtuft – la quale comprende Scandinavian Collection, Straightforward e Elevation II, e contiene il 30-50% in meno di filato a base di petrolio rispetto ad altri prodotti – è la prima categoria di prodotto a ricevere una convalida EPD.

I risultati dell’EPD mostrano che la maggior parte dell’impatto ambientale avviene durante l’estrazione e la trasformazione delle materie prime, persino prima che raggiungano lo stabilimento. Il filato crea l’impatto maggiore, con il filato vergine che contribuisce per circa il 50% al GWP (potenziale di riscaldamento del pianeta) dell’intero ciclo di vita della pavimentazione tessile.

I risultati EPD per i nostri prodotti in Microtuft mostrano anche che riducendo la quantità di filato che utilizziamo e incrementando l’utilizzo di materiali a contenuto riciclato – quale il filato in poliammide (nylon) – otteniamo impatti ambientali significativamente ridotti.

Impegno per la completa trasparenza del prodotto

Siamo impegnati nella completa trasparenza del prodotto e, in modo alquanto analogo agli elenchi degli ingredienti e alle etichette nutrizionali sugli alimenti che permettono confronti diretti, gli EPD consentiranno ai nostri clienti di confrontare gli ingredienti dei prodotti, nonché il consumo energetico e di risorse materiali e gli impatti ambientali.

Una metrica comune per il futuro

Riteniamo che gli EPD diventeranno lo standard per le informazioni ambientali sui prodotti nel giro di pochi anni e che svolgeranno un ruolo sempre più importante per gli architetti nell’acquisizione di informazioni comparabili verificate riguardo ai prodotti per l’edilizia. Noi sosteniamo questo sviluppo e puntiamo ad ottenere un EPD per tutti i nostri prodotti.

Dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) Certificati